Disegni a mano

La tecnologia e le innovazioni digitali ci hanno messo a disposizione gli strumenti per realizzare progetti più velocemente e con maggiore precisione, mediante l'uso di pc e software sempre più sofisticati. Gli schizzi e i disegni a mano rimangono comunque i punti di partenza e le soluzioni più efficaci per ragionare su un progetto. Il disegno tecnico, sia realizzato a matita che a china, può dare maggiori soddisfazioni.

Di seguito sono inserite alcune tavole prodotte durante il corso di studi all'Istituto Tecnico per Geometri "Bacaredda" di Cagliari, all'interno del corso di Disegno Tecnico del Prof. A. Ruscazio.

Poltrona con elementi in nero, rosso e blu

Nel primo anno di De Stij,l'innovativa rivista di Theo van Deoesburg, Rietveld progetta questa poltrona partendo da listelli e tavole di legno, che giustamente inclinate consentono di disporre comodamente il peso di una persona seduta. Rispetto agli arredi contemporanei è in aperta opposizione a quelli in stile Art Nouveau, mentre sembra richiamare le strutture lignee dello scozzese Mackintosh, progettista della celebre scuola di Glasgow. La posizione dei montanti in legno e delle traverse è opportunamente calcolata in funzione ai possibili sforzi, così da farla sembrare non solo una piccola architettura, ma una struttura portante. Questo concetto verrà ripreso e sviluppato da Marcel Breuer nel Bauhaus, per la produzione di mobili con lo scheletro portante in acciaio.

Proiezioni ortogonali

Il metodo delle proiezioni ortogonali consente di proiettare secondo due o tre punti di vista lo stesso oggetto contemporaneamente. Tale tecnica consente di avere un visualizzazione in vera forma, che rispetta cioè le proporzioni e le dimensioni in tutte le sue parti.

Assonometrie

Esercitazioni di ridisegno e interpretazione

Tali esercitazioni prevedevano l'interpretazione e il ridisegno di alcuni temi assegnati dalla docenza. Si riporta una semplice abitazione unifamiliare, della quale sono stati riprodotti la pianta, i prospetti e le sezioni e sono state disegnate alcune assonometrie.

A mano libera

Tali disegno sono fatti all'interno di un corso extrascolastico finalizzato a far acquisire e a perfezionare la tecnica del disegno a mano libera come strumento di progettazione e di riproduzione di oggetti. Una delle principali esercitazioni prevedeva l'osservazione degli oggetti posti al contrario, e la riproduzione degli stessi, escludendo così la normale propensione di disegnare l'immagine precostituita dal cervello.

Chi sono

Architetto

 

 

Immagini recenti

Contatti

Per commenti o domande, 
richieste d'uso dei contenuti,
compilare il form nella pagina
contatti o inviare una mail a:

info@dhallewin.it

JoomlaMan